22 febbraio 2007

Muffin supermeme

Nel blogfoodworld qualcuno lancia una sfida, un concorso, una gara, a fare "Il muffin della tua vita". A me i muffin dolci non piacciono, li guardo e già sento il sapore del lievito in bocca, e quindi i muffin dolci li faccio moooolto raramente, o quasi mai. Però il "supermeme" parla del muffin della tua vita, ancora: il muffin è generalmente destinato alla colazione della mattina. Così mi sono ricordato delle colazioni che un buon amico di famiglia, e in passato vicino di casa, si faceva e mi raccontava. Impero, uso un nome di fantasia, faceva (e forse ancora fa) due colazioni, la seconda è quella che conosciamo e che facciamo quasi tutti, ma la prima era avaaaanti.... tanto!
Una fetta di pecorino con il pane, un paio di fette di ciauscolo, un uovo strapazzato e un bicchiere di vino. Il tutto mentre fuori sta albeggiando e poi giù di sotto, a vangare l'orto fino alle sette, una lavata un caffè e poi via. I muffin.. tze! roba da stomaci delicati, direbbe lui. E allora eccolo il mio:

Muffin "Imperiale"

2 uova intere;
60gr di parmigiano grattugiato;
30gr di pecorino grattugiato;
200gr di farina 00;
60gr di farina manitoba;
60gr di fecola di patate;
80gr di ricotta vaccina;
20gr di lievito di birra sciolto in mezzo bicchiere di latte;
due cucchiai di olio, sale e pepe q.b.
Pecorino fresco e ciasculo per guarnire.

Battete le uova, aggiungete sale e pepe, incorporate i formaggi grattugiati, la ricotta, l'olio e le farine. Aggiungete il latte con il lievito di birra e impastate fino ad ottenere una massa abbastanza morbida e appicciosa, correggete di sale. Lasciate lievitare per 3 ore. Riprendete l'impasto e dividetelo in piccoli panetti a cui aggiungerete qualche pezzo di pecorino fresco e di ciasculo tagliati a cubetti. Mettete i panetti negli stampini dei muffin (io uso stampi di silicone) e lasciate lievitare per un ora. Accendete il forno ventilato a 180°, spennellate i muffin con del rosso d'uovo e infornate a forno caldo per circa 20 minuti.

Io non sono stato invitato a partecipare alla gara, ma magari un contributo fuori dal coro può anche starci che ne pensate?

7 commenti:

SenzaPanna ha detto...

Se elggi cosa ho scritto nel mio post anch e io non amo i muffin per il sapore di lievito allora li ho fatti con il cremore di tartaro che secondo me è molto meglio oppure li farò con paste montate con le uova (tipo pandispagna o 4/4 per capirci).
http://senzapanna.blogspot.com/2007/02/muffin-pistacchi-e-cioccolato-bianco-al.html

Sono contenta di leggere quello ch e hai scritto avolte mi prendono per esagerata ma secondo me il lievito chimico fa schifo (il cremore di tartaro si ricava dalle botti dove ha fermentato il mosto)

SenzaPanna ha detto...

scusa gli errori.... uffa...

PS: secondo me i tuoi muffin potrebbero partecipare benissimo e devono essere ottimi...

Francesca ha detto...

io per i muffin uso sempre il cremor tartaro che compro al bio e non ho mai avuto problemi. Golosissimi questi muffin saluti, con il ciauscolo poi, megaslurp, il nome 'imperiali' è proprio azzeccato. Ciao :-)

cannella ha detto...

E perché dici che non sei nella rosa dei partecipanti? Non ti va di farne parte? La tua ricetta è già su http://polentaemusso.blogspot.com ; se per qualche motivo davvero non volessi partecipare, fammelo sapere! Intanto grazie per questa bellissima ricetta, che rimpingua la sezione "muffins salati"

LaCuocaRossa ha detto...

Scambiereste uno dei vostri muffin salati con uno dei miei che sono dolci? ;-P

venere ha detto...

Heilà! anche da me si cucinano muffins senza lievito chimico e volendo anche senza cremortartaro (ma ha un nome proprio orribile...) questi al pecorino me li sparerei volentieri a colazione, magari non proprio con un bicchiere di vino ma volentieri dietro al caffè!

lory ha detto...

belli i tuoi muffins, devo provarli..!