27 giugno 2007

Poche domande

Appartenete alla categoria dei "genitori"? Oppure vi riconoscete in quella degli "anfitrioni"? Bene allora il breve consiglio che segue è per voi
Non commettete mai l'errore di chiedere alla vostra famiglia, o ai vostri amici: "Cosa volete mangiare?". Per la legge dei grandi numeri dovreste ritrovarvi con un numero di richieste inferiore al numero dei commensali, quindi con un certo numero di probabilità, a dipendenza del campione analizzato, che alcuni familiari o commensali, chiedano lo stesso piatto. Questo per la legge dei grandi numeri. Per la legge del Menga, se volete cercatevela voi, io sono un ragazzo perbene :), vi ritroverete con tanti piatti diversi quanti sono i familiari o i commensali. Io , per esempio, non chiedo più al mio piccolo "SPACCABALL", detto anche "Matti", come vorrebbe la pasta, la risposta sarebbe sempre: "Bianca!", poi quando gliela mettessi sotto il naso direbbe "Ma io non la volevo Bianca!". Allora io faccio la pasta uguale per tutti, e quando lui esclama "Ma io non la volevo con (il pomodoro/tonno/zucchine...)". Gli rispondo "Ma come no? Me l'hai chiesta prima mentre guardavi i cartoni !". Fine delle discussioni.
Per i commensali invece consiglio vivamente la teoria del "Mangia, dì che è buono e non rompere, che ha spadellato tutto il giorno." :)))
Però ieri sono scivolaaaato su di una buccia di banana e ho chiesto alla mia Lei "Faccio il polipo ! Come lo vuoi ?
"Con le patate !" :(
Ma a me piace con rucola e pomodorini !... Però anche con le patate mica è cattivo, anzi ... però anche con la rucola. E allora

Insalata di polpo con rucola, datterini e patate al prezzemolo


Dai che questa è una ricetta facile, facile. Allora scrivetela voi e vediamo quante varianti riusciamo a tirarne fuori. Vai !

8 commenti:

Anonimo ha detto...

dunque, vediamo di intuire dalla foto: lessare le patate, schiacciarle aromatizzarle con prezzemolo, olio sale pepe, e con lo stampino ....insomma...fare uno sformatino....e sopra aggiungere i pezzettini di polipo che avrete fatto bollire pochino pochino con un po' di succo di limone, e impiattare con pomodorini e rucola fresca fresca..insomma...altri condimenti non so....la rucola a me piace semplice e cruda e "rozza", al naturale.....

Gloricetta ha detto...

Bella presentazione sulla base di patate...e anche se sono solamente le 9:30 mi mette un certo languorino. Io non chiedo mai, propino quello che la fantasia, il frigo, la crednza mi dice e poi convinco i miei commensali ,con grandi giri lirici, della magnificenza del piatto che poso loro innanzi. Glò

il maiale ubriaco ha detto...

che bel blog. Davvero, sono contento di averlo torvato. Complimenti per le foto!
Avrei provato, ma anonimo ha giá detto quasi tutto. Aggiungerei che il polipo invece di essere bollito, va stufato, senz'acqua, con una spruzzata di pepe nero (il polipo si deve cuocere nela propria acqua, come dice pure un proverbio napoletano!)
Poi farei un intiglio di olio d'oliva, purea d'aglio (giusto un cucchiaino) e timo fresco, tritato.

Che dire, credo la cucineró!

Saluti

Remo

adina ha detto...

proprio l'altro dì alla tele ho visto preparare una similitudine. era una base rotonda, alta circa un cm, di patate emulsionate in olio e sale, contornate di un battuto di basilico, olio e sale, e sopra delicatamente, dei gamberoni bolliti! sembrava ottimo, da provare! il tuo non ne parliamo, mi incuriosisce la storia del polpo stufato senz'acqua.. qualche notizia in più? grazie!!

loste ha detto...

La ricetta è quella che "anonimo" (firmati la prossima volta, giuro che non lo diciamo a nessuno) ha descritto, con la variante di un fleur de sel nella preparazione e di un olio aromatizzato (vedi "ricette").
@Gloricetta: brava non chiedere mai nulla a nessuno.
@Remo: grazie per la visita e per i complimenti e "illuminaci" su questo modo di cuocere il polipo, i tempi per evitare di buttare tutto: poilpo e pentola. Come vedi la curiosità non è solo mia ma anche della "navigata"@Adina: io gli ho passato lo stesso messaggio nel loro blog: vediamo :)
Loste

Lory ha detto...

Questa la farò mia,mi piacrebbe un sacco trovare le patate violetta,oppure quelle di Pierangelini, in vendita a 15 euro il kg...ahahahah!

letizia ha detto...

Ho mangiato un piatto simile ,ma senza pomodorini e rucola al ristorante Lisippo di Fano. Visto che adori il pesce e credo di capire che sei della zona se non ci sei mai stato facci una capatina, magari d'estate, i tavoli esterni sono a 3 metri dalla spiaggia così Spaccaball non si annoia....

Anonimo ha detto...

This is a peruvian dish called 'Causa rellena'