10 marzo 2009

Prima mai


Accadeva domenica.
Due occhioni azzurri mi fissano inconsapevoli. Seduto su una delle poltroncine del mio studio le gambe raccolte in una posa rilassata, i capelli sconvolti dalla notte, Matti aspetta che gli parli. Sono le "parlate" serie che un papà fa, magari prova, ad un figlio di otto anni. Sono quelle chiacchierate che più che servire a lui, servono a me stesso per tinteggiare i sensi di colpa delle occasioni mancate. Per passare una mano di bianco sulle mia coscienza di padre.

Senti Nano. Tu lo sai che le sacre scritture dicono che prima del compleanno non si può festeggiare un compleanno vero ?
Aggrotta la fronte, dubbioso.
Volevo fare una torta per il tuo compleanno! Ma il tuo compleanno non è oggi giusto ?!
No è il tredici marzo, giorno di venerdì.
Ecco appunto, e quando saresti nato ?!
Nell'anno del duemilaeuno.
E quanti anni avevi quando sei nato ?
Zero anni. Adesso ne ho sette. Venerdì ne compio otto.
Calca il tono sui numeri come a sottolineare questo passaggio enorme, per lui, da zero a sette, e poi venerdì addirittura a otto.

Bravo nano ! Ma io non ci sarò, lo sai vero ?
Si parti per la Cina, vai a comprare il mio regalo.
Bé diciamo che ho anche un paio di altre cose da fare, e un paio di altre da comprare. Comunque sì non ci sarò per il tuo compleanno e magari la torta la mangiamo dopo che dici?
Va bene, tanto io faccio una festa con venticinque amici... e devo fare venticinque inviti.
Ecco appunto guardiamo le cose pratiche che i sentimenti li teniamo per quando saremo vecchi e si apprezzano meglio, sai nano ?!

Ecco... !
Una macchina fotografica come la tua.
Cosa ?
Per regalo voglio una macchina fotografica come la tua, come questa qui che fa anche i film.
Senti nano, dovrei dire, in effetti io il regalo l'ho già fatto e anche incartato. E invece spiego che un regalo è tale se resta una sorpresa, se resta la gioioa di scoprirlo, per banale e piccolo che possa essere. Un regalo è tale se la gioia di chi lo riceve contagia anche chi lo fa.

Senti nano. Ma visto che non facciamo la torta, allora che vuoi che ti faccio da mangiare?
Lasagne. Anzi no Cannelloni.

Cannelloni ripieni di verdure con i due pomodori



Facili facili, per quattro coscienze. Una melanzana grande privata della buccia, ridotta a tocchettini molto piccoli che lascerete perdere acqua salandoli appena. Due zucchine, private del bianco interno, anch'esse tagliate a brunoise. Asciugate le melanzane con un panno e saltatele in poco olio evo ben caldo, per una decina di minuti. Scolate su una carta assorbente e tenete da parte. Fate la stessa cosa alle zucchine, salando queste a fine cottura. Incorporate le verdure a 400 gr di ricotta di pecora freschissima. O una ricotta vaccina che insaporirete con del parmigiano reggiano stagionato. Preparate la sfoglia nel modo classico e riempite i cannelloni. Io li ho accompagnati ad una salsa di pomodoro fatta con dei pelati della San Lorenzo davvero spettacolari, e ad una salsa di pomodoro fresco e profumata con un pesto di basilico.



Nano ha apprezzato. Cinque papà, prima tre poi due. Bravo nano !


21 commenti:

Ciao Chow Linda ha detto...

Che buono sembrano quei cannelloni. E che deliziosa la conversazione con Nano.

Virò ha detto...

A occhio riceverà entrambi i regali,quello già pronto e la macchina fotografica, vero? D'altronde è assolutamente così: il vero piacere sta nel veder scartare i propri pacchetti e non nello scartarli!
P.s. Comunque sei consapevole del fatto che la torta per lui quando rientri dovrà essere un assoluto trionfo?!

marzia ha detto...

aspettiamo la torta ;-)
i tuoi sono figli fortunati, lasciamelo dire...

piccolacuoca ha detto...

Adoro questo blog...:-))

Fra ha detto...

Ho come l'impressione che Virò abbia ragione e che il nano riceverà due fantastici regali!
I cannelloni sono superbi, uno splendido anticipo sulla torta
Un abbraccio
fra

Laura ha detto...

Cannelloni appetitosissimi. Ci aggiungerei qualcosa di filante, dentro...fior di latte? ma anche no, devono essere gustisissimi così!

La macchina fotografica bisogna fargliela avere: per vedere cosa vedono quegli occhioni color mare in tempesta.

Complimenti per il racconto e grazie per farci origliare queste conversazioni così belle con i tuoi ragazzi.
Laura

Giò ha detto...

stupenda la conversazione con tuo figlio! trovo ottimi anche i cannelloni, così senza besciamella lasciando in evidenza il sapore della ricotta.

nishanga ha detto...

Hei, ma il tredici di marzo è vicinissimo !!
AUGURI allora di buon compleanno al piccolo-grande boy, e invece per te un grande buon viaggio di cuore.
Io, da subito, mi metto ad aspettare le cronache che, trattandosi di cina attizzano, ahivoglia se attizzano!
Ciao e in bocca al lupo!
nishanga

ti ho linkato quì
www.nishangainberlin.blogspot.com

Loste ha detto...

Allora ragazze, siete tutte ragazze vero ? Mi pare ?! Dicevo per prima cosa: un grazie per i vostri commenti.

Diciamo che un po' di cattiveria e di senso critico però ce lo metto io.
Lo scritto è buono: 7+
Il piatto ha una discreta idea di fondo, nella farcia e nel doppio pomodoro. Ma è stato dal sottoscritto preparato male, è risultato troppo secco, si vede anche dalla foto ;) e la salsa di pomodoro è troppo liquida, anche lei in foto. Voto: 5=
La seconda cottura è venuta molto meglio ma non ho fotografato...

Ciao a tutte ... vado a cena

Iaia ha detto...

Mi ricordi tanto qualcuno ... forse è per questo di mi piaci tanto?

Iaia ha detto...

nturalmente il "di" non centra

Loste ha detto...

E chissà chi ricordero?! :)

Maurice ha detto...

Visto che venerdì probabilmente non ci sarà un post dedicato a Matti, gli faccio qui tanti, tanti, e tanti auguroni (e complimenti ai genitori).
Buon viaggio, Marco!

Mammamsterdam ha detto...

Comunque, io che la torta devo farla il 14 (per la prima volta in 5 anni di vita il giorno giusto, in genere si arriva a metà aprile e una volta persino a luglio - quello era l'addio al nido), posso dirlo? Io avrei fatto una torta, non di compleanno, ma navescuola.

Cioè, hai quasi otto anni, papà ti insegna a fare una torta seria.

Pupina ha detto...

Sembrano squisitamente freschi e sfiziosi!

Morrigan ha detto...

E tanti auguri al piccino, e complimenti alle lasagne.
Qui, per me, lo gnam! è d'obbligo.
Buon viaggio!

zia lella ha detto...

buon viaggio, auguri alla meravigliosa creaura e...come mi piace come scrivi, tu non hai idea. I canelloni non li faccio perchè sono in dieta.
zia lella

Elisabetta ha detto...

Auguri al tuo piccolo principe e buon viaggio a te.
Buona notte

Loste ha detto...

@Maurizio ... chissa (non chiedere gli accenti ad una tastiera giapponese please) comunque grazie !

@Mamma per la torta navescuola abbiamo tempo !!!

@pupina ... ho scrittoilmioparere prima !

@Morrigan lo gnam ? ..... :))

@ziaLella... grazie per i complimenti allo scrittore mancato :)))))

Loste ha detto...

@Elisabetta ti sei aggiunta mentre scrivevo... buonanotte a te buongiorno a me....

Morrigan ha detto...

Bè sì Loste, Gnam! Quando si gusta qualcosa di veramente gustoso e si addenta in modo vorace, come vorrei fare io con queste tue lasagne!
Gnnnaaaaammm! ^___^