24 dicembre 2008

Come se ve li avessi fatti

Aggiungi immagine



Parlavo con Juanin questa sera, con lui.
Una delle solite chiacchierate: come stai. Come ti va il lavoro. Come sei uscito dalla fine dell'anno. Come vedi il prossimo...
Poi parli di altro, ti racconti la vita, quel pezzo di vita che è passato dall'l'ultima volta che ti eri sentito. Poi allarghi la vista amplifichi e pensi più ampio, ti chiedi di tutto, domande senza risposta, sempre.
Bé stasera ci siamo chiesti: "Ma cosa pensa la gente?"

Di cosa?

Di tutto, qual'è il primo pensiero che vi passa per la testa leggendo queste poche righe, riuscite a lasciarcelo scritto, a me e Juanin, in un vostro commento breve, succinto e che non contenga auguri, di quelli ne abbiamo tutti bisogno, e quindi e come se ce li fossimo fatti.
A cosa serve? A vedere se avete risposte.

43 commenti:

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

nessun pensiero, ma un sorriso vero che parte dagli occhi e arriva al resto del viso e che aiuta sempre chi lo fa e chi lo riceve

Loste ha detto...

Va bé un sorriso non si rifiuta mai !!

astrofiammante ha detto...

............che almeno una volta all'anno la maggioranza di noi, ha delle ore serene da passare in famiglia solo per il gusto di stare insieme.

stelladisale ha detto...

se proprio dobbiamo pensare più ampio e farci due chiacchiere dopo aver bevuto un po', io la vedo male male male, e come tutte le cose negative potrebbe anche portare qualcosa di positivo, sta crisi, se fossimo meno superficiali, magari uno sconvolgimento del nostro modo di pensare le cose, ma ho il sospetto che perderemo anche quest'occasione e ci faremo trascinare dagli eventi... buon Natale! daaai non è banale farsi gli auguri :-)

JAJO ha detto...

Io ho sempre diffidato di chi ha sempre pronte le risposte... preferisco pormi domande :-D

Comunque..... AUGURI !!! ^_^

Poi ho "in macchina" un post sul Cappone di galera, un piatto delle tue parti.... coming soon.....

Juanin Salabà ha detto...

'A xe domila a'ni (2000 anni) e supia che vien Nadale, i sarà zinquemila (5000) e supia che se magna, se beve, se ride e se 'ziga(piange), se fa l'amor, se se vol ben ma a e se fa anche del mal a chialtri, bestie o omini ch'i sia... Par el fato che le machine viagia a doxento (200 Km/h) l'ora, o che te ghè la viedo-chiamata, o che dal dentista no te senti più mal, o che xemo n'dai a fare un giro sula Luna, par gnente fra l'altro, non vol dire che l'Omo se xe evoluo: i bocia i leze sempre Pinochio e i ride e i 'ziga come zentozinquanta a'ni fa, e i speta sempre Babo Nadale. La tecnologia no significa evolution, ma solo combinar mejo le robe, e l'Omo par mi xe sempre quelo de sempre. Nessun cambiamento vero, andasì a domandarghelo a queli dela crisi del '29...
(Loste el me scusarà par la prolissità).
Saludi cari a tuti

Fra ha detto...

penso male male male e poi provo a tirarmi un po' su perchè se no non va bene!
Un bacione
Fra

Anonimo ha detto...

Sèèènti ma a te interessa davvero sapere cosa pensa la gente ? ;-)

Loste ha detto...

E' vero, nessun cambiamento vero solo un combinar mejo le robe.
Ci manca la terra Juanin! Anche adesso nessuno pensa alla terra, ma non la terra quella che ci cammini sopra, che ci pianti le cose. Ci manca la terra come semplicità come piccole cose. Siam tutti lì a parlare ma nessuno ascolta, siamo tutti esperti di tutto, ma nessuno ha risposte per qualcosa, nessuno si ferma a pensare dove sia e da dove viene, perché il dove sta andando è tutto un dubbio.

E allora sai che c'è Juanin !? Ce lo metto io il primo pensiero che mi passa per la testa: ti voglio bene Juanin !

Loste ha detto...

Si mio caro @anonimo, a me interessa saperlo. Perché quello che so io .... non mi basta più ;)

Anonimo ha detto...

Grazie per la domanda. la prima cosa che mi viene in mente è quella di pansare: che bella domanda! Perchè non ce le facciamo più spesso.Poi mi viene in mente: e adesso cosa rispondo? Qual è il contenuto del senso che io do alla mia presenza qui (non nel blog...nel mio lembo di mondo!! :-)
Misteriosamente, a volte con troppa flemma, credo nella relazione con l'Altro. Intimorita, a volte spaventata, a volte, ed è magnifico, illuminata. Un confronto profondo che mi faccia scomparire migliore di come sono apparsa. E lasciare, spero, un affetto contagioso.

Loste ha detto...

Eccole le risposte:

"... che mi faccia scomparire migliore di come sono apparsa. E lasciare, spero, un affetto contagioso."

Grazie @Anonima qui, di affetto ne hai lasciato, fortunati coloro che potranno anche viverlo con te.

Nerina - Cosa succede in città ha detto...

penso che sono felice e mi sento fortunata, troppo ardito?
baci
nerina

Anonimo ha detto...

perchè il pizzetto?

MisterQ ha detto...

Appena ho visto la foto mi son detto:
"Ma quanto se la gode la sua Canon ?"

Loste ha detto...

no @Nerina, dove sarebbe l'audacia ?

@anonimo, devi dare risposte e non fare domande; e comunque: perché no?

Oh carrissimo @SignorQ era un pezzo che non la si vedeva. Eh bé in effetti abbastanza me la godo.

Juanin Salabà ha detto...

Cari tuti, quanto tempo è che non andì più a Messa la domenega? Provì andarghe in modo serio, e scoltare le parole del Prete, anche magari par fare qualcosa de alternativo nel weekend (visto che in Cesa quando che ghe vago vedo solo o puteleti o veci), che più tardi podarì, durante la setimana entrante, discutere con il vs collega di lavoro... In Cesa magari no i dise tuto quelo che i dovaria dire e forse no' i lo dise nel modo (mediatico) più apropriato, ma de sicuro i te ricorda che la vita xe semplice, e le regole le xe pochissime (disemo no' più de diese), e le va sempre ben. Ma che fadiga rispetarle: magari provì a rispetarle par 'na setimana, magari par fare qualcosa di alternativo, da discutere col vs collega di lavoro...
Saludi a tuti.
(Loste, anca mi te vojo ben...)

fiordisale ha detto...

penso che mai come quest'anno ho bisogno di gente sana, con pensieri positivi, che sono (almeno temporaneamente) intollerante ai negativisti. Quindi, benchè tui lo abbia proibito, io i miei auguri per un nuovo anno pieno di robe positive lo faccio a te e a tutto il mondo
:-)

Loste ha detto...

Vedi Juanin mi non so se quel che ghe dise el prete in cesa podria ser la verità, mi go bisgno de cose semplici. E' vero le regole saranno dieci non di più, e la vita è più semplice di come ce la stiamo facendo. Quando che sera putei, bambini, di ricordi? Non avevamo mica quello che c'era oggi. Correvamo per i campi dalla mattina alla sera. Contava l'amicizia ,e bastava poco a fertela perdere, ma ci voleva pochissimo per ritrovarla. Andavamo a dormire senza la televisione, e qualche volta ci alzamo dal letto per ascoltare i racconti dei grandi. Sognavamo Juanin, ma mica di notte lo facevamo di giorno ad occhi aperti, e volavamo Juanin, lo facevamo per il semplice fatto che sapevamo trovare i nostri "pensieri felici".
E allora sai che ti dico ? Adesso io Juanin mi vo a cercame il mio pensiero felice come in quel film
Ti saluto, domani andrò anche in Cesa.

calimero ha detto...

Cosa pensa la gente?

Bella domanda... non lo so.
O meglio, non è che non lo so ma non lo capisco.
Mi sembrano tutti pazzi, tutti affannati, tutti isterici e il bello (anzi il brutto) è che lo sono quelli che non hanno motivo per esserlo, che stanno bene in salute, hanno una famiglia vicino, dei figli sani, dei genitori ancora lì a dargli una mano, delle belle case, mangiare a volontà...
Ma la gente la guarda la televisione? li legge i giornali? le vede le guerre che ci sono in giro per il mondo? li vede i bambini che muoiono di fame mentre i loro figli crescono obesi e viziati? Bè, forse i giornali li leggono ma solo certi giornali, forse la tv la guardano ma solo certa tv.
E' stato natale e Twister e io siamo tornati al paesello, grazie alla pausa lavorativa (mica tanto poi visto che comunque lavoriamo anche a casa), e ci siamo rintanati quassù lontani da tutti quelli che vagavano per le strade a fare regali ("che palle dobbiamo fare i regali!") e per i supermercati a fare incetta di schifezze a buon mercato perché il panettone, anche se ha dentro l'olio di palma, "che non vuoi mangiarti il panettone a natale?"

Avrei voluto, questo natale, mia mamma vicina per preparare con lei i ravioli fatti in casa con ricotta e spinaci come facevamo sempre... e ringrazio il cielo di averlo fatto quando potevo e di averlo apprezzato tanto anche in quel preciso momento, come se avessi saputo che avrei potuto perderlo da un momento all'altro.
Ecco, penso che la gente, tutti, dovrebbero capire che nulla è per sempre, la salute, gli affetti, la serenità e, proprio per questo, apprezzarle quando ancora si è in tempo. Questo è quello che io penso. In bocca al lupo a tutti.

Anonimo ha detto...

peso che qua sia un gran casino senza bagasce.
www.aueliovalesi.splinder.com
irazoqui

Anonimo ha detto...

peso? no, macchè peso...PENSO

Mammamsterdam ha detto...

La gente cerca di non pensare, che si fa fatica e rischi di mettere in discussione la tua vita.

Io penso parecchio e metto in discussione tutto, si fa fatica e vengono dolori ai muscoli, ma sto anche un gran bene.

Saranno anche i figli, che aiutano molto in questo.

Laura ha detto...

Gli auguri di buon anno...è da sempre che mi trasmettono un profondo senso di tenerezza per come siamo piccoli, fragili di fronte alla grandiosità dell'incertezza del futuro. Siamo lì speranzosi, sorridenti, timorosi con davanti un nuovo anno del quale non sappiamo nulla. E che oggi più che mai mi appare...incerto.
E comunque...buon anno!

Loste ha detto...

Nessuna verità fu mai più vera: nulla è per sempre e che rimettersi in discussione, sempre, fa dolere i muscoli.

Loste ha detto...

@Laura, il poi è sempre incerto xè zinquemila e supia ani che xè incerto... ma non per questo bisogna averne paura, dietro ad ogni dramma, ad ogni dubbio, ad ogni sfiga ci sono tente opportunità, bisogna solo guardare il bicchiere e pensare che sia mezzo pieno ...

Ciboulette ha detto...

Penso che continuo a muovermi, a fare, a pensare, a desiderare.
Penso ad un piccolo grande desiderio ancora represso, che quando abasso la guardia mifa salire il groppetto in gola.
Ma guardo fuori, che fortuna, devo farmela a piedi con la valigia e non piove, alla faccia delle previsioni...e rivà giù :))

AUGURI!

marzia ha detto...

la gente, più che pensare, parla. e parla di cose che non conosce. giudica senza avere idea di come stanno le cose. qualunque sarà la tua scelta, loro magari ti sorrideranno davanti, poi dietro commenteranno la tua follia, le tue scelte inusuali. lo sono per loro, che sono la massa, la maggioranza, e che quindi credono di essere nel giusto.
non mi interessa più di tanto, quel che dice/pensa la gente, riguardo agli affari miei.
però mi fa un immenso piacere ogni piccola frase che arriva dai veri amici. che sia un'e-mail, una telefonata, un sms sincero o un commento sul blog. più è inaspettato, più è bello.

Loste ha detto...

Vedi Juanin? Arrivano anche le "piccole cose", il poco che sazia: la mente, il pensiero, il cuore. Un pezzo di strada a piedi con la valigia e il tempo che tiene, la parola scritta o detta da un vero amico. Le piccole cose che riempion la vita !
Sai Juanin stamattina mi ha chiamato un vecchio amico che conosci anche tu, uno bravo a far "treding" ricordi? Bé mi ha detto: io non so scrivere allora ti chiamo per dirti grazie, per quello che scrivi nel blog. Eppure a me sembra talmente piccola sta cosa !!

valverde ha detto...

Cosa pensa la gente intorno a me non lo so, non lo capisco più da tempo...
E quindi di "Risposte" non ne ho, certezze men che meno...
Cosa penso io? Tanti piccoli pensieri e tanti sogni che attraversano la mia mente ogni giorno alla velocità di foglie spinte dal vento... accompagnandomi nelle faccende quotidiane fino al sonno...
Poi alla fine una sola "illuminazione" o chiamiamola "verità" : ORA,in questo preciso attimo, sono VIVA e ne sono infinitamente felice.(scusatemi,ma ho una mente molto confusa e bambina).
Un caro saluto e grazie Loste per le tue riflessioni,ciao valverde

Loste ha detto...

Vedi Juanin, quale certezza è più banale e al contempo stesso eccelsa se non quella di essere "vivi". Un vivere di piccoli pensieri che passano come foglie portate dal vento, fino al sonno, fino al momento in cui l'esser vivi scema nel torpore del sogno....

Sigrid ha detto...

Beh, a dire il vero il primissimo pensiero è stato: 'noooooo, ancooooooora con sta crisiiii???' :-)
E il secondo, devo dire anche a causa dell'ultimo libro di dacia maraini di cui ho voltato l'ultima pagina poco fa, è stato che grazzieaddie ci va veramente di lusso, a noi, tutti, che viviamo tranquilli e più o meno sereni lontani da luoghi e situazioni in cui si rischia la propria vita, per delle idee, per un'appartenenza, a volte persino senza motivo.

adina ha detto...

juanin el me xè davero simpatico, forse parchè el parla come mi, ca gò raise salde e pìe ben saldi par tera. non la vedo così dura come che tuti i dixe. e non me par gnanca che non semo tacà ae cose semplici. forse parchè vegno daa provincia, e la tera e le coline le me xè sempre sta visine. el tempo par rifletare el vien sempre fora, prima o poi. anca a chi che vive in cità. semo fortunà, gente mia. ecome sa lo semo!

Anonimo ha detto...

Ciao Loste..il mio pensiero è..come sarebbe vivere un'anno senza cattive notizie?
Sognando un anno di prelibattezze in tutti i sensi..e tanto sole dentro e anche fuori..
Ti auguro uno splendido 2009..e chissà che i sogni non si avverino!!
Nirvana

Juanin Salabà ha detto...

(go deciso che visto che la majoranza xe de italica parlata, per far cosa gentile, adeguerò in parte la mia alla vostra).
Ricordemose che i colori i xe solo sette, e le note musicali anche: no serve de più par incolorire el mondo ed impenirlo de musica allegra, e questo da che Omo xe Omo. Quindi anche le regole par vivare ben e vegner fora da ogni intoppo e difficoltà le deve per forza essere poche, ma come par far dei bei quadri e delle bele canzoni bisogna saperle usare, e farlo sempre...
Circa le notizie che si leggono e sentono in giro, avete mai provato ad utilizzare la 'lente', con riferimento a chi diffonde le notizie, del: "ma ti, ma chi sito?" ("ma tu chi sei per poter fare certe affermazioni?"); una corretta applicazione riduce notevolmente il tempo perso ad ascoltare stupidate (anche le mie...)
Saludi a tuti.

losmilzo ha detto...

...alla gente pesa pensare,oggi il pensiero si trova facilmente scatolato-preconfezionato-sottoVUOTO in contenitori di vari formati,dai 16 ai 50 pollici in sù,per tutte le tasche,dal più obsoleto tubo catodico al più trendy plasma senza distinzioni. Forse è per questo che nella vita ho capito che NON volevo diventare come certe persone,e avrei cercato con tutta la mia forza di essere come certe altre.....,continuo disperatamente nella lotta.

Anonimo ha detto...

Io penso che il pensiero al mondo non è equidistribuito (come il cibo, la ricchezza, l'acqua e il petrolio...).
C'è chi pensa troppo e chi non pensa per niente e c'è addirittura (e lo trovi da queste parti...) chi pensa all'altrui pensiero!
Un bel pensiero si fa in silenzio e un bel silenzio non è mai stato scritto, e allora il mio bel pensiero non lo scrivo.
Ciao
Davide

Patane' ha detto...

Così mi chiamava affettuosamente la mia dolcissima nonna Filomena, napoletana doc, e successivamente la mia amata mamma. Pensate e pensate su cosa dire o su cosa fare . . . Piuttosto pensate ad essere più umili e a rispettare gli anziani, i bambini e gli animali. Vivo in una grande città e vedo che tutto ciò non esiste ! Si corre per arrivare primi, ma dove ? A comprare il pane, alla cassa del supermercato, dal panettiere ... Non si usa nemmeno più salutare quando si entra in un locale e se tu lo fai gli altri ti guardano come se fosse entrato un extraterrestre. Evviva la mia nonna che nella sua semplicità mi ha dato tanto amore. Mamma ti mando un bacio lassù, lo so che mi stai guardando. Un saluto a tutti, ciao.

cassandrina ha detto...

La prima cosa che ho pensato leggendo le tue righe?
Che è bellissimo avere qualcuno, anche solo uno, con cui ritrovarsi a parlare e porsi domande....bellissimo.

Anonimo ha detto...

essere più vicini agli altri che a se stessi e le risposte sono le azioni e la serenità che possimo trasmettere a nostri affetti più cari (iniziamo da li........

Vogliamoci bene

Ciao Chow Linda ha detto...

Il mio pensiero e' se il nostro nuovo presidente riuscira' a essere abbastanza bravo per tirarci delle guerre, dell'orribile economia, e della corruzione che c'e' dappertutto nel governo. Ho appena scoperta il tuo blog che mi piace molto. Bisogno scrivere commenti in Italiano? o capisci l'inglese pure?

Elisabetta ha detto...

Penso che nonostante tutto amo la neve e quando nevica, anche se oggi mi è costata una scivolata e una tamponata. Vale sia letteralmente che come metafora :P
Non ho ancora voglia di smettere di sbagliare
Penso che mi diverto molto e scherzo raramente e la gente perciò pensa che non prendo niente sul serio... e forse è vero

Zena ha detto...

Ciao a tutti, caspita quanta neve !!!! Il mio piccolo amore oggi ha detto : "Che bello niente scuola !" Quanti bei ricordi pensando alla mia bella e serena infanzia. L'ho coperto di baci, la mia vita é lui. Mando un bacio alla mia adorata gatta Duchessa. Anche a mamma e babbo. Super Angeli Custodi ! Ciao P