12 dicembre 2007

Conta fino a ...

Io stasera volevo scrivere un post che parlasse di .... Ecco il fatto è proprio questo, non mi ricordo proprio di cosa volessi parlare. Perché mentre stavo scrivendo, non ora prima, è suonata la chiamata di Skype. Si dice "è suonata"? Bè di là in video c'era "Spaccaball" che mi doveva raccontare una cosa che lui oggi ha fatto a scuola. Mi ha raccontato che in pratica lo hanno fatto contare, e lui sa contare fino a 100 e allora ha cominciato: " Senti papà 1...2...3...4..." Forse volevo parlare di quel gallo che "abita" sotto la finestra della mi camera e che comincia a cantare già alle due del mattino. "...17...18...19..." O magari forse volevo parlare di questo sciopero degli autotrasportatori, che se non finisce prima di venerdì, io venerdì a casa non ci torno. "...27...28...29..." O magari parlare di quel mio amico che ora sta a Genova e che oltre ad aver finito gasolio, e provviste in frigo è anche rimasto con soli quattro toscani, e questo è male, molto male. "...37...38...39..." Forse volevo parlare del Natale e dell'iniziativa bloggeriana per aiutare chi ne ha bisogno intitolata MenuforHope "...47...48...49..." O forse non avevo molto da raccontare, o forse le cose che ho da dire hanno bisogno ancora di decantare. Quando Matti è arrivato tra 50 e 60 io avevo perso il filo del post. Perdo spesso il filo dei "post" quando sto con lui, anche se usare il verbo stare in questo caso è un po' forte. E anche a leggere storie con lui mi riesce poco, meglio inventarle e raccontarle, ma questa è un'altra storia. Alla fine della conta ci siamo messi a parlare di cibo, chissà perché finisce sempre così. E tu che hai mangiato papà. E mica gli spieghi dei camion, dei petrolio, dei blocchi, del fatto che l'insalata non c'era più, e che quello che avevo trovato erano solo pomodori:

Pappa al pomodoro

La risata gli fa buttare la testa all'indietro, e la sedia della mi scrivania, dove è seduto scivola verso il muro, ride forse a causa della parola "pappa". E come è fatta? E facile fai rosolare un paio di spicchi di aglio e una mezza cipolla fintanto che appassiscono allungando magari con dell'acqua. Poi aggiungi della polpa di pomodoro spellata e senza semi, la quantità dipende da quanti sono a mangiare. La fai andare per qualche minuto per "asciugare" un po' l'acqua. Alla fine aggiungi qualche pezzetto di pane raffermo un filo d'olio a crudo e mangi.
Ed era buona? Si era buona, Me la fai anche a me quando torni a casa? Si ma adesso vai a dormire e ricordati che devi scrivere la lettera a babbo natale, per chiedere quale regalo farti portare.
E qui è ritornato lo Spaccaball di sempre,facendomi notare che con babbo natale lui ci ha parlato al telefono e che non c'è bisogno di scrivere niente. Mi sono permesso di chiedere cosa avesse chiesto a babbo natale in quella telefonata, e lui mi ha risposto di non preoccuparmi che la questione era tra lui e babbo natale. Ora se qualcuno di voi avesse il numero di babbo natale per aiutarmi a scoprire cosa mio figlio vuole per regalo, mi farebbe un gentile favore.

15 commenti:

stelladisale ha detto...

e mò t'arrangi, vedi ad avere i figli troppo svegli? no perchè in effetti le lettere chi le scrive più, ha ragione lui... :-)

The Food Traveller ha detto...

Vedi un po qua

http://www.santaclauslive.com/

:-)

Buona fortuna!!!

loste ha detto...

@stelladidsale: e sì con i figli di oggi è dura !
@TFT: :))) speriamo che non mi abbia davvero fatto una telefonata in Finlandia o dove diavolo è quel posto :)
Loste

Morso ha detto...

uno di quei piatti "basici" la pappa al pomodoro..io cercherei un sottofondo di renne e chiederei a un vecchietto per strada di telefonare a Spaccaball fingendosi Babbo Natale e dicendogli che si è perso il foglietto su cui aveva scritto proprio il suo regalo.."non sarebbe così gentile da ripeterglielo?"..magari ci casca..no?

k ha detto...

ahahah! Spaccabal il prossimo anno a Babbo Natale gli manderà un'e-mail :-)
E tu? cosa vuoi per Natale? Un set di pentole va bene? Un abbraccio
k

Geillis ha detto...

io fossi in te sarei davvero preoccupata di sapere con chi a parlato, e dove! :-)
Meno male che non gli ha scritto un'email o mandato un sms...tra poco tuo figlio il blog te lo scriverà lui, se continua così!
Noi non eravamo così svegli da piccoli ( almeno io)
ciao e buona giornata (meno male che lo sciopero è finito, sennò c'era rimasta veramente solo la pappa al pomodoro)

il maiale ubriaco ha detto...

davvero carino questo siparietto. mi sono divertito a leggere e poi che dire, la pappa al pomodoro è sempre un elemento fondamentale della nostra cucina. Buona, profumata...e genuina!

saluti

Remo

fiordisale ha detto...

e 'ndo sta st'amico tuo , in quel di Genova? male che va gli allungherò un pezzo di focaccia :)Io manco mi so' accorta dello sciopero, si vabbè, a parte le verdure, che ai mercati generali erano finite (però dai mercatini c'era ancora un po' di margine). In compenso ho pagato caro lo scotto di quei signori a non so quante ruote perchè il forno nuovo, che avrebbe dovuto arrivare sta settimana, insomma a tempo per rodarlo per la torta di compleanno, mi hanno detto che ha un bel cartello in qualche punto imprecisato dell'inverno, con su scritto, "arriverò, forse ariverò ma quando nollosò".
Mi sa che il pane speziato, mica mi riesce, mi sa. Ma tu tutte le settimane ti fai Ferrara Treviso? 'mappate!

fiordisale

loste ha detto...

@Morso si è una soluzione ne terrò conto.
@K io per Natale voglio un set di coltelli. un abbraccio anche a te
@Gellis direi che in parte già "lo scrive" lui :)
@Remo son contento che ti sia piaciuto (post e pappa).
@Fiordisale mmh dove abita di preciso non lo so, ma è un animale da ufficio come me, usciamo quando fuori è tutto chiuso. Magari facessi Ferrara-Treviso.... ! IO faccio Entroterra (profondo) Anconetano - Treviso 400 km ad andare e 400 km a tornare ogni settimana ;)
Loste

fiordisale ha detto...

mio ingenuo amico di mouse (si po' dire, si né?)voglio svelarti un mezzo segreto, che io mica so' crudele come il Matti, noi semiBBestie da scrivania, che si arriva in ufficio presto e si esce ch'è buio, sappiamo cercare ogni strada per compensare di cotanto sbattimento, i nostri sensi. Ci sono sere che non potremmo neanche farne a meno, neanchè se davvero lo volessimo (ma poi perchè mai dovremmo volerlo, dico io?).
Entroterra anconetano? bello:))) essì in effetti 800 km a settimana non sono uno scherzo, spero tu li faccia in treno, altrimenti ti tocca un tagliando al mese....comunque complimenti per l'invidiabile coraggio.
fiordisale

loste ha detto...

@Firodisale: mia cara amica di mouse (si può dire). Treno ??!! il più veloce ci impiega 5 ore e 45 sulla carta, cambiando 3 volte in auto risparmio due ore abbondanti.
Coraggio(so)
Loste

Adrenalina ha detto...

Bellisima questo dialogo con tuo figlio!! ieri sera il mio sente il campanellino di Santa Lucia e gli dico" Andrea senti la Santa, sei agitato??" lui "No mamma falla entrare se no come fa a lasciarmi i giochi" e poi "Andrea hai il tavolino tutto occupato dove te li mette la Santa i giochi?" lui "Bè li lascerà sul divano" ed ha solo tre anni...insiziamo bene -.-o
La tua pappa al pomodoro me la segno e la faccio al papà del treenne che ne va ghiotto, grazie!

elisa ha detto...

:)))))
Ma quanto è sveglio Matti??
Beh, se ti chiama con Skype è normale che con babbo natale ci parla al telefono..hai un figlio già ipertecnologico..
P.S:Questa domanda l'ho già fatta a Lory. Ora a te: hai mai pensato di scrivere un libro??Raccontate le cose che sembrano delle favole!!

Moscerino ha detto...

deliziosi come sempre i tuoi episodi di vita vissuta! purtroppo non conosco il numero di telefono di Babbo Natale...ma spero che scoprirari ugualmente cosa desideri Matti per Natale!
Buona domenica (con la tua famiglia mi auguro!)

Laura ha detto...

Fai una cosa, fallo chiamare da...babbo Natale che, essendo un po' invecchiato, quest'anno proprio non si ricorda quello che gli aveva chiesto!