25 ottobre 2009

Un filo mi lega

C’è un filo leggero che mi lega, mi tiene legato; agli affetti, alla terra, la mia, quella che vivo. Alle cose che amo, e porto lontane, più strette vicine.
Una bava di ragno che si sfila sottile, quando io parto. Un legame leggero, aereo, quasi diafano, evanescente, come il respiro di un figlio che dorme, spiato nel buio. Lo sento tirarmi, a volte, come un guinzaglio che strappa alla fuga. Lo ritrovo negli occhi di un bimbo sorpreso dal mondo, nell’ arrancare gobbo di un vecchio. Nel sorriso timido di una ragazza che guarda il mio libro: sfogliato al contrario del suo, in questo treno che attraversa la notte.

Lo perdo a volte distratto dai suoni, dalla cacofonia urlante, della gente "vomitata" per le strade che viaggio. A volte distratto dai profumi non miei, dai sapori lontani che annullano quasi, senza tagliarla quella bava di ragno.

E' allora che torno a cercarla nelle voci allegre che mi parlano dal video, in una foto cercata tra tante che porto, che faccio. Ricordi affollati, in profumi che non trovo, che sanno di casa diversa. E a poco serve provare a chiedere:

Il Barcarolo consolidato



Che il barcarolo fosse un prodotto da export non era immaginabile, quando lo facemmo nascere tra Umbria e Marche. Questa sorta di caffè corretto a metà strada tra il caffè bevuto dai bambini e la Moretta di Fano sta guadagnando mercati e "marchet scear" che neanche la gieffecappa riesce a stargli dietro. Me lo faccio fare nel profondo Coneglianese nella modaiola Milano, nella ridente Firenze. Sono arrivato a farmelo fare nelle capitali Europee, a Sidney qualche mese fa, qui ad Hong Kong ma non l'altra sera. La preparazione originale prevede: un caffè d'orzo in tazza grande, tazza in cui prima va strizzata e poi lasciata una buccetta di limone, alla fine si corregge il tutto con Varnelli o Sambuca se si ci si trova in territori estranei.
Ma qualche giorno fa, certamente prima che partissi per venirmene qui, ho consolidato la preparazione:



Ho incorporato a 250 cl di panna 250 cl di caffè d'orzo molto ristretto . Potete farlo anche con l'orzo bimbo solubile viene benissimo l'importante e che si bello carico. Ho aggiunto una buccia di limone intera e ho la sciato sobbollire per una ventina di minuti. Ho tolto la buccia di limone, zuccherato a piacere e ho aggiunto 4 fogli di gelatina per dolci:la quantitá dipende da quanto vi piace densa la panna cotta, perchè alla fine di qualcosa di simile stiamo parlando. Ho riempito di un terzo degli stampini di alluminio. Ho inserito un disco di pan di spagna bagnato con il barcarolo in forma di caffè. Ho finito con il resto del composto fino a riempire gli stampini. Ho lasciato raffreddare.

Per completare ho preparato una crema al cioccolato senza farina: ho battuto un tuorlo d'uovo con due cucchiai di zucchero, ho incorporato 200 cle di latte e 50 gr di cioccolato 75% sciolto a bagnomaria. Ho ricotto tutto a bagnomaria finché la crema non ha preso corpo e lucidità. Alla fine ho corretto con del Varnelli abbondante.

E quando l'ho fatta assaggiare a Matti mi son dimenticato che la crema fosse alcolica ... piuttosto.




15 commenti:

Giò ha detto...

consolidato? io direi perfezionato!sto barcarolo non lo conoscevo proprio ma potrei convertirmi presto!

Iaia ha detto...

Anche per me sconosciuto, ma "gozza" come sono, assolutamente invitante.
Posso permettermi di segnalare una campagna contro l'abuso sui minori (www.casademenor.org come segnalato da Selvaggia Lucarelli)su cui si può vedere uno spot terrificante. Il viso di tuo figlio è arrivato subito dopo e il paragone fra "questi" bambini e gli "altri" è stato inevitabile.
Scusami ma i bambini non si toccano.

marzia ha detto...

sconosciuto anche a me, ma assolutamente invitante :-)

Davide ha detto...

secondo me un punto di market share l'hai preso di sicuro.
Lo vediamo su gfk del prox mese....
ciao campione
Davide

Saretta ha detto...

Se vuoi faccio l'assaggiatrice assieme a matty la prox volta!!!
Golosissimo!!!:D

Mariù ha detto...

Una delle foto più peccaminose che abbia visto in giro quella di questo Barcarolo consolidato.
E l'ultimo scatto di tuo figlio con la lingua fuori che guarda il piatto goloso mi fa ridere tantissimo ed è di un tenero che non si può immaginare.
A presto,
m.

Stefano ha detto...

Grande ci sei riuscito!
Tocca provarlo adesso...
Ciao!

silvia ha detto...

fra i tanti caffè che ho assaggiato e portato con me in giro (micatantissimo) per l'italia, questo mi mancava. e credo tu abbia fatto un capolavoro. la barosola di Matti lo testimonia. ciao viaggiatore.
ps lo zucchero a piacere? è lo stesso che metteresti nel caffè? no, perchè io lo prendo senza.

Loste ha detto...

Allora incamminati verso Damasco ... @Giò ... ti si aspetta ;)

Certo che non si toccano @Iaia :|

Sconosciuto si @Marzia, è quasi una creazioe originale ;))

Ciao @Daddide :)))) manca poco a sentirti chiamre così eeh ;)

@Saretta tocca hiederlo a lui, è un ruolo a cui tiene molto :))

Bé in quell'ultima foto @Mariù credo che abbia assaporato tutta l'alcolimia :)))

Avevi dubbi @Ste :)))

Zucchero come prefersi @Silvia, anche io sonoun purista dell'amaro :)

marzia ha detto...

scusa, sono fuori tema, ma da qualche tempo fatico ad aprire il tuo blog e recentemente, chiudendo la pagina, mi è andato in tilt il PC e subito dopo ho avuto problemi di virus.
spero sia solo una cosa mia (nel frattempo risolta sborsando un tot dai tecnici) e che non abbia a che fare con il tuo sito

Loste ha detto...

Ops... @Marzia mi spiace :( ma non penso sia un problema legato al mio sito. Io lo apro da quattro computer diversi e non ho mai notato nulla, e anche altri, che conosco di persona, non mi hanno mai segnalato nulla.

Magari se qualcuno ha problemi simili me lo faccia sapere grazie :)

Comunque se ti può essere di sollievo Marzia, io sono costretto a spianare i computer WIN almeno ogni due anni. Solo che oramai ho imparato, mi sono fatto un "ghost" della macchina e posso rispianarlo quando voglio senza esser costretto a ricorre ad esperti... !

marco ha detto...

porzioni non abbondanti altrimenti ci riempie la fronte di brufoli
...ho detto una cazzata... la solita

Loste ha detto...

ah se sei ancora nell'età dei brufoli @Marco ... :)))
tranquillo qui non ci si fa caso ;)

Virò ha detto...

Ormai ne ho preso atto...il filo che mi lega è quello delle radici e quello di chi ho scelto per condividere la quotidianità...il resto è fumo...

kia71 ha detto...

ho dato uno sguardo al tuo blog, sarà anche per l'ora, ma il tuo blog è un'aesplosione di profumi e colori, da tenere nei preferiti!!!